Doppio Home Tour: dal West Village a Notting Hill

Primo post dell’anno dedicato ad un doppio Home Tour!

Non ricordo con esattezza quando sia iniziata questa mia passione ma ricordo che nel periodo passato a Londra come ragazza alla pari amavo fare dei mini tour per la città e perdermi nelle vie con le caratteristiche file di case tutte uguali e bellissime ognuna a modo suo. Già allora (sono passati 20 anni ahimè) cercavo di sbirciare all’interno per carpire qualche dettaglio dell’arredamento.
Già perché se all’esterno possono sembrare tutte molto simili, all’interno nascondono stili e mondi diversissimi. Sono case dallo spirito urbano ma ovviamente rispecchiano la personalità di chi le abita.

Materiali naturali e raw per una townhouse di NYC

La prima Townhouse in cui entreremo si trova nel West Village di Manhattan, un quartiere vivace e al passo con i trend, dove risiedono diversi personaggi dello spettacolo e della moda.

Soffitti con travi a vista, pavimenti con larghe assi in legno, mattoni dipinti, muri in cemento grezzo, scale in acciaio e legno, tende di lino, una vasca in pietra. Tutto quello che ci si aspetterebbe da un tranquillo e isolato rifugio immerso nella natura dove l’esterno si mescola con l’interno e viceversa. Invece anche una Townhouse di Manhattan può trasformarsi in un rifugio zen, naturale ed elegantemente grezzo.  

Lo stile dominante è il Wabi-Sabi (se non sai di cosa si tratta leggi QUI o QUI) contaminato con poche opere d’arte sapientemente disposte. 

Davvero meravigliosa!

Credits: Designed by David Cafiero. (Photos: Stephen Kent Johnson)

Lo stile eclettico di Notting Hill

In questo caso possiamo tranquillamente affermare che il mood della casa abbraccia spiritualmente il contesto che la ospita. Sì perché ci spostiamo nel vivacissimo e coloratissimo quartiere di Notting Hill a Londra (quanto mi manca…), per visitare un’altra Townhouse questa volta dallo stile eclettico e pieno di dettagli interessanti (soffermarsi sui bagni please).

L’interno della casa è stato riadattato e reso funzionale per accogliere una giovane famiglia di 5 persone, ogni spazio è stato attentamente pianificato per permettere alla famiglia di vivere in una casa che desse un senso di apertura. Sono stati inseriti una cucina su misura (il pezzo forte della casa a mio avviso), bagni e inserti architettonici. L’approccio estetico fa senza dubbio riferimento al melting pot culturale che caratterizza Portobello Road a cui è stato mischiato il gusto dei clienti (con la loro collezione d’arte) e gli oggetti decorativi acquistati nel mercato di Notting Hill.

La sensazione è che il mondo esterno con i suoi colori entri in casa formando un tutt’uno.

Credits: Hubert Zandberg Interiors

Style Tips

Se dovessi scegliere in quale casa vivere (continuiamo a sognare che fa bene…) sicuramente opterei per la seconda, rispecchia pienamente i miei gusti eclettici in cerca di contaminazioni. La bellezza zen della prima però mi ha lasciata senza fiato, inaspettatamente (non ho mai tifato per il minimal). Ho appositamente voluto proporre due stili agli antipodi, per invogliare a cercare sempre nuovi stimoli e fonti di ispirazione. Nella vita si evolve e i gusti si evolvono con noi, quasi sempre.

 

Tutto Zara Home
In senso orario: lampada da tavolo Maison Sarah Levoine – Smallable, specchio Organique in quercia nera Maison Sarah Levoine – Smallable, vaso in vetro soffiato verde – Habitat, vaso in vetro riciclato – Habitat, carta da parati Design di Floriane Jacques – Habitat, applique in ottone LIO – Habitat, Tavolino Piña di Magis design Jaime Hayon, Pouf Ermes Pentagon Belo di Casa Botelho – Pamono, Divano a 3 posti N101 Ethnicraft, lampada da muro nera – House Doctor, cuscino in velluto motivo tartan Maison Sarah Levoine – Smallable, Cuscino di velluto Lima Rosso Gabrielle Paris – Smallable, cuscino Greyhound II di My Friend Paco – Toutestcool.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: