Home Tour: colori vibranti e 8 dettagli di stile da copiare a casa vostra!

Quando mi sono imbattuta nella casa protagonista di questo home tour, non ho potuto fare a meno di notare diverse affinità con alcuni angoli della mia casa. Inoltre la proprietaria è una mamma blogger proprio come me e ama, anzi adora, il colore, proprio come me.

Stacey Blake è un ex insegnante che dopo un periodo di pausa dal lavoro ha deciso di incanalare la sua passione per il design d’interni in un blog (mi viene da dire “proprio come me”!). Cresciuta in Giamaica circondata da colori accesi e vibranti, ha deciso di trasferire l’energia del suo paese d’origine tra le mura della sua casa in North Carolina.

Pensate che ha vissuto anche qualche anno in Italia dove ha acquistato parecchi pezzi che ora sono esposti nella sua meravigliosa casa, che lei definisce “color happy”.

Come non essere felici entrando in questi spazi colorati e ricchi di dettagli, il suo sorriso contagioso dice davvero tutto.

L’ispirazione per il suo vivacissimo modo di decorare casa arriva principalmente dalla cultura giamaicana e in gran parte dai viaggi e dalla natura.

“L’espressione di sé”, come le piace dire, è il particolarissimo utilizzo del colore sulle pareti e nei complementi d’arredo.

Per realizzare uno schema colore bilanciato, Stacey consiglia di seguire la regola del 60-30-10 in cui il 60% è rappresentato dal colore principale dello spazio, il 30% è dedicato ad un colore secondario e il 10% dovrebbe essere il nostro accent color ossia un colore di risalto da utilizzare per i dettagli e le piccole decorazioni.

D’altronde le regole esistono per essere infrante e la casa di Stacey sembra proprio non voler entrare in schemi prefissati e percentuali.

Ecco i dettagli di stile che potrete facilmente replicare a casa vostra e che anch’io ho realizzato nella mia.

1. La divisione dei libri per colore è semplice da realizzare e dal sicuro impatto visivo, io ci ho messo un paio d’ore ma ne è valsa la pena (ovviamente dipende da quanti libri possedete)!

2. Accostare elementi in vetro di varie altezze e forme può essere una buona idea per riempire alcuni vani della libreria.

3. Mixare e osare abbinamenti può riservare inaspettate sorprese, in questo caso l’etnico si abbina al vintage.

4. Una wall gallery variegata in cui i ricordi di viaggio si mescolano ai cimeli di famiglia e alle stampe più moderne, riesce a dare carattere a qualsiasi parete e a raccontare qualcosa di più di noi e della nostra vita (anche le Gallery più fantasiose necessitano di un minimo di progettazione, disponete prima a terra quadri e oggetti che intendete appendere per verificare ingombri e disposizioni, poi scattate una foto per riportare sulla parete ciò che avete ideato). Via libera a foto, dipinti, stampe, poster e piccoli oggetti oggetti.

5. Le candele colorate abbinate a candelabri di diverse altezze possono essere disposte su davanzali (molto stile nordico) o su ripiani della libreria.

6. Maxi piante non solo per chi ha il pollice verde, esistono infatti bellissime piante decorative molto resistenti e adatte a vivere dentro casa come l’albero di limoni.

7. La carta da parati per delimitare gli spazi.

8. Palette cromatica riproposta nei diversi elementi di una stanza.

Ho voluto proporvi questo Home Tour perché pieno di spunti creativi facilmente replicabili e per l’utilizzo del colore azzardato ma nell’insieme riuscitissimo, cosa ne pensate?

 

Photography by Lea Hartman

Stacey Blake – Blog – @designaddictmom

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: