Home Tour: arredare con il colore a L.A.

Come sempre mi capita, anche per questo Home Tour ho seguito l’istinto e ho deciso di pubblicare una casa di Los Angeles unica nel suo genere.

“Unica” questa è la parola che contraddistingue le mie scelte quando seleziono le case da proporre nel blog.

Adoro le case che parlano dei loro proprietari meglio di quanto possa fare chiunque altro e sono sempre felice di trovare abitazioni che non si possono etichettare con uno stile (che noia…) ma che si ispirano a diversi stili facendoli propri.

Joy Lofton è attrice e stylist, vive qui con la sua famiglia e nei ritagli di tempo gira per mercatini alla ricerca di pezzi d’arte stravaganti da aggiungere alla sua vastissima wall Gallery.

La sua filosofia? Una casa dev’essere progettata attorno a bisogni pratici.

Tantissima luce naturale che entra da lucernari e grandi finestre, in una soluzione di continuità tra interno ed esterno.

Colori vivaci che ravvivano tutti gli ambienti tra cui la cucina dove Joy ha espresso al suo massimo la creatività, realizzando da sola una bellissima parete a blocchi di colore. Geniale!

Il suo stile è ispirato all’Art Deco e agli anni 70 con un mix di oggetti vintage e arredi nuovi.

Ogni singola stanza è stata pensata intorno ai bisogni dell’intera famiglia, come il living che doveva fungere sia da zona per intrattenere gli ospiti che da spazio relax per le serate in famiglia davanti alla TV.

La soluzione? Due divani diversi per stile e provenienza, ognuno dei quali destinato ad un uso specifico.

La disposizione è volutamente diversa dal classico contesto un divano di fronte all’altro, per riuscire a creare due spazi distinti.

Anche qui il mix di stili, infatti quello in velluto è nuovo mentre quello curvo è vintage.

 

Ogni stanza ha il suo tocco di colore che può essere determinato da pareti, tessili, accessori divertenti.

Un’esplosione di energia e personalità! Ogni oggetto ha una storia da raccontare…

La frase che gli amici le dicono più spesso in merito alla casa è: “It’s so you!”…Joy non ha ancora capito se considerarlo un complimento o un insulto.

 

(source and credits: apartmenttherapy.com / photo credits: Bethany Nauert)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: