Bisazza ci porta nel suo incantevole “Giardino segreto”

Uno degli allestimenti più interessanti visti al Cersaie di quest’anno è stato senza dubbio quello di Bisazza. Un’oasi di bellezza e colore, un’esplosione floreale che evocava luoghi sospesi tra sogno e realtà. La sensazione era davvero quella di essersi appena intrufolati in un meraviglioso giardino segreto.

L’esposizione invitava il visitatore a perdersi tra le superfici di mosaici floreali e le piante e i cespugli che le circondavano, soffermandosi ad osservare le bellissime scenografie che esse formavano.

I pattern floreali più iconici di Bisazza sono stati arricchiti da nuovi decori che raffigurano l’armoniosa delicatezza di fiordalisi, papaveri, rose, viole pensée e piccoli fiori di campo.

Il designer Carlo Dal Bianco prende ispirazione dalla Francia

I nuovi decori in mosaico ci riportano all’eleganza e alla sofisticata bellezza dei giardini e dei castelli francesi, di cui il designer carpisce l’essenza.

Il decoro Malmaison, rose monumentali di grande formato su sfondo bianco, vuole ricreare la distesa di rose che Joséphine Bonaparte volle per il giardino del castello di Malmaison (disponibile in 3 varianti colore).

Trianon e Petit Trianon prendono spunto dalle decorazioni riportate sulle carte da parati e sui tessuti degli antichi e sfarzosi palazzi francesi del ‘700.

Hameau ci fa riscoprire il piccolo borgo, l’Hameau de la Reine, che la regina Maria Antonietta fece costruire come rifugio personale ricreando un piccolo mondo bucolico circondato da prati ricoperti da papaveri e fiordalisi.

Anche il decoro Chateau è ispirato a l’Hameau de la Reine e alle sue coltivazioni di ortaggi e frutta.

Pensée e Plaisir sono i decori che si rifanno alle aiuole e ai fiori di campo presenti nei giardini francesi.

Tuileries ricorda i giardini “alla francese” dell’architetto André Le Notre.

Infine Bougainvillier con i suoi fiori rosa.

Il bagno firmato da India Mahdavi

La celebre designer francese propone per Bisazza un arredo bagno dalle forme morbide e arrotondate in 3 inusuali tonalità cromatiche: verde pistacchio, rosa fragola e blu mirtillo. Lo stile inconfondibile di India Mahadavi è ben rappresentato dai 3 pezzi da lei disegnati: la vasca Plouf, il lavandino Splash e lo specchio Wow.

Il tutto arricchito da un nuovo pattern in mosaico abbinato alla collezione.

Un bagno decisamente POP!

“Per la mia seconda collaborazione con Bisazza, ho trasformato il bagno in una bolla di colore e humour… Antidoto al bianco “clinico” dell’estetica minimalista, le tre varianti colore – mirtillo, fragola e pistacchio – sono un omaggio giocoso alla gourmandise.

… Questa collezione offre una gioiosa esperienza sensoriale, una purificazione attraverso il colore. ”  

India Mahdavi

Giardini francesi e arredo bagno dai colori pop…nel “giardino segreto” di Bisazza mi sarei persa volentieri…

(credits: bisazza.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: