#Trendbagno: la doccia a filo pavimento

Ed ecco come promesso il secondo appuntamento alla scoperta delle nuove tendenze per la stanza da bagno.

Abbiamo visto come gli italiani considerino il bagno una priorità assoluta nel momento in cui devono affrontare la ristrutturazione di una casa (fonte Houzz).

E come dargli torto.

E’ la stanza forse più introspettiva dell’intera casa.

Ci osserviamo allo specchio la mattina cercando di coprire difetti e ritoccare la maschera che portiamo ogni giorno per affrontare il mondo.

E’ la stanza in cui ci rifugiamo la sera per scrollarci di dosso quella maschera e rientrare in contatto con la nostra parte più intima.

Il rito della doccia rientra a pieno titolo in questa sorta di autoterapia.

E’ l’azione che compiamo la sera quando finisce la giornata lavorativa, laviamo via incombenze e responsabilità per goderci il torpore famigliare o la compagnia di amici.

Questo rito merita il giusto contesto.

Voglio proporvi una panoramica sulla tendenza della doccia a filo pavimento, ormai richiestissima nei progetti d’interni.

Questa soluzione offre la possibilità di creare un unico ambiente dal design omogeneo.

Non esistono ostacoli, spessori o punti d’inciampo tra la pavimentazione e la doccia, a favore di una totale integrazione con la stanza da bagno.

Esistono due strade.

La prima consiste nell’installare un piatto doccia a filo pavimento che ben si inserisca per materiale e colore nella pavimentazione scelta.

La seconda è proseguire con la pavimentazione stessa del bagno studiando dei sistemi di scarico adeguati.

Vediamo nel dettaglio alcune soluzioni che prevedono l’installazione del piatto doccia.

Duravit: DuraPlan e Stonetto

Il piatto doccia DuraPlan è adatto anche per altezze di incasso minime.

Stonetto, progettato dal gruppo EOOS, è un piatto doccia ispirato alla superficie di una pietra levigata dall’acqua. Prodotti interamente in DuraSolid (materiale a base minerale), il piatto doccia e la copertura dello scarico sembrano un tutt’uno. Disponibile in 3 tonalità.

Villeroy&Boch: ARCHITECTURA METALRIM

La collezione di piatti doccia Architectura MetalRim è caratterizzata da un design ultrapiatto e raffinato. E’ realizzata in Acrilico di alta qualità, che permette di avere una superficie igienica priva di pori. Disponibile in 7 colori.

Falper: H5

Piatto doccia rettangolare in marmo disponibili in tre diverse finiture: grigio grafite, travertino maculato e travertino bianco.

Gruppo Geromin: FORMA

Piatto doccia antiscivolo rettangolare in resina. E’ disponibile nelle finiture Bianco, Moka, Cemento e Antracite.

Moab80: Teak

Piatto doccia a doghe filo pavimento in teak. Disponibile anche su misura.

E le pareti?

Minimal è la parola d’ordine anche in questo caso, che vi piaccia o no le pareti della doccia sono sempre più discrete, quasi inesistenti.

Delimitano solo un lato della doccia e lasciano che lo sguardo non incontri ostacoli. La stanza ha un ampio respiro.

 

Nic Design – Collezione Piano
Glass1989 – Collezione Soho

Cosa pensate di queste docce che interagiscono con l’ambiente che le circonda? Sentite la mancanza del vecchio box doccia?

glass1989.it

nicdesign.it

moab80.it

hafrogeromin.it

falper.it

villeroy-boch.it

duravit.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: