H O M I – tutto (ma proprio tutto) il mondo del lifestyle si incontra in fiera

HOMI la fiera dedicata agli stili di vita si è appena conclusa. Potevo forse lasciarmela scappare? No certo, ma avrei dovuto gestirmela meglio.

HOMI si impone, giustamente, come vetrina principale per i retailer del settore Lifestyle.

Questo termine, lifestyle, tanto usato ed abusato negli ultimi anni racchiude in sé un ventaglio molto ampio di attività e aspetti che dovrebbero andare a migliorare la qualità della vita di tutti i giorni.

Tralasciando l’ampiezza di significato racchiusa in questa parola, ho affrontato la giornata un tantino impreparata… Ed ecco che, nel mio ingenuo girovagare in cerca di qualcosa (faccio sempre così, aspetto che qualcosa scombussoli il mio quotidiano), ho attraversato diverse fasce di settore che presumibilmente dovrebbero avere come obiettivo il benessere della persona.

Mi sono imbattuta con questo ordine in: bijoux e cose affini, addobbi natalizi (che a settembre è troppo presto, davvero), wellness&beauty (ricordo solo i saponi profumati), fragranze per la casa (ero già stordita dai saponi quindi ho tirato dritto), una dimostrazione pratica su come impacchettare i regali in modo creativo per far colpo sui clienti (con pause di silenzio infinite mentre l’esperta di pacchetti srotolava chilometri di veline e nastri ribadendo al microfono, quando qualcuno impietosito glielo avvicinava, l’importanza di un bel packaging).

Il prossimo Natale coi pacchetti farò un figurone, sicuro, ma dovevo gestirmela meglio. Solo a metà pomeriggio, ho capito che i due padiglioni lasciati per ultimi erano gli unici che avrei dovuto visitare. Ma io non sono una che programma le cose, le vivo come vengono (ahimè).

Appena varcata la soglia, un giapponese sfinito, mi ruzzola di fianco (come lo capisco). Per non fare la sua stessa fine cerco di fare una selezione naturale di quello che mi circonda e di mettere a fuoco solo le cose che colpiscono la mia attenzione.

Mi chiedo “ma se io avessi un negozio, quali di queste cose vorrei proporre ai miei clienti?”. Raccolgo poche informazioni ma mirate e mi dirigo verso l’uscita.

Solo dopo, a casa, riesco a ricomporre i pezzi. Ecco una selezione di oggetti che mi hanno incuriosito e che acquisterei volentieri per casa mia (e forse lo farò…).

OFFICINANOVE

Brand genovese giovane e dinamico. Demì 180 Wall (Design by Carlo Bargagna) si presenta come un punto luce da parete dotato di un funzionale piano d’appoggio. Ideale in camera da letto come comodino illuminato o all’ingresso come appoggio di chiavi e piccoli oggetti.

COBO

Molti di voi conosceranno già questo brand che produce ghirlande e lampade composte da sfere 100% fatte a mano utilizzando farina di riso e lattice naturale. Luce che decora.

VANILLA FLY

Stampe, quadri e cuscini ispirati alla natura e agli animali. Un po’ botanical style e un po’ storico, questi oggetti sembrano ricordi di viaggio di un esploratore. Un black&white eccentrico e raffinato allo stesso tempo. Lo Adoro.

MISS ETOILE

Tazze, tazzine, bicchieri, teiere, piattini, tutti che strizzano l’occhio. Sembrano quasi animati. Collezione da esporre.

DESIGN LETTERS

 

Giocare con le lettere è la loro specialità e lo fanno in modo ordinato e preciso su ceramiche, oggetti di cancelleria, strofinacci, lenzuola. Per infinite combinazioni o per regali personalizzati.

Pianificare

E’ quello che cercherò di fare d’ora in poi. Incanalare le energie nella direzione giusta e non disperderle, anche questo è lifestyle. Chissà che non mi sia servito di lezione questo giro ad HOMI.

http://www.officinanove.it/
http://www.coboshop.com/it/
https://www.vanillafly.dk/
http://www.missetoile.dk/
https://designletters.dk/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: