DELIRI ESTIVI

La casa è stranamente silenziosa e ordinata, cosa estremamente innaturale per chi ha due bambini di 5 e 8 anni, ma questo silenzio oltre che stordirmi più del rumore porta con sé un’ondata di energia creativa a cui solitamente non darei ascolto…

Ed ecco che mi ritrovo a studiare da vicino tutte le gradazioni di colore della palette Farrow & Ball convincendomi che al posto dello stone grey scelto per la parete dietro al divano avrei dovuto scegliere una tonalità molto più chiara sul grigio/verde esattamente come la Teresa’s Green 236 dalla quale pateticamente non stacco gli occhi da stamattina

FullSizeRender (51)

Dopo aver idealmente ridipinto la parete del soggiorno (in effetti così sta molto meglio…), mi trascino verso il corridoio accorgendomi che la libreria suddivisa per colore dei libri (non sono l’unica che lo fa giuro…) deve essere rimpinzata di libri nuovi di zecca arrivati dopo la rigida organizzazione che mi sono imposta (ma perché!?!). Quindi che fare? Strizzare i libri uno accanto all’altro finché non vengono espulsi dalla libreria stessa o far scalare l’ordine di tutti gli scaffali in modo che anche i nuovi libri siano nel loro reparto colore?

Librerie_17
No, non è la mia libreria ma poco ci manca… – photo credits

Dovrei reimpostare l’intera libreria ma fa troppo caldo, decido quindi di trascinarmi altrove…

L’angolo office ritagliato all’interno della camera da letto attira la mia attenzione, sarebbe bello poter scrivere su un bel tavolo bianco dalle linee semplici e pulite con qualche mensola a fare da cornice…e invece mi ritrovo il vecchio tavolo traballante della cucina invaso da riviste, cataloghi raccolti durante i miei design tours, Pantoni mezzi andati e Washi Tapes di Tiger. L’angolo office dei miei sogni si delinea chiaramente nella mia mente e ha più o meno questo aspetto.

7912eb8c345cb89f347aa36717f870de
credits

“Irrealizzabile per ora” penso e torno a ciondolare in soggiorno. Le cose da fare sono tante, le idee che bussano alla mia testa ancora di più…”dovrei aspettare tempi migliori” dico tra me e me e torno a sfogliare riviste in cerca di ispirazione. Keep calm sono solo deliri estivi…

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: