MOODBOARDS

COS’E’ UN MOODBOARD

Tavola umorale; lo so in italiano non suona proprio bene ma la traduzione ci serve a capire di che si tratta. Il moodboard è uno strumento di comunicazione molto forte, è una tavola che racchiude una serie di immagini, foto, colori, campioni di stoffa o di altri materiali al fine di trasmettere in modo rapido e immediato la propria idea creativa. Il moodboard ci dice quale sapore avrà la nostra casa utilizzando suggestioni visive accostate tra loro, in qualche caso da uno stesso filo conduttore (uno stile, un colore dominante) ma, non essendoci regole fisse, è possibile azzardare accostamenti di ogni tipo (possiamo anche utilizzare immagini di film iconici o di personaggi famosi che ben si inseriscono nell’ambiente che vogliamo rappresentare).

Questo strumento è un punto di riferimento sia per il designer che per il cliente finale.

Se il moodboard deve tradurre in immagini quello che abbiamo nella nostra testa, dobbiamo fare una ricerca molto accurata di reference utilizzando tutti i mezzi a nostra disposizione. Io consiglio di partire sempre dalla carta stampata, sfogliare una rivista che già conosciamo e che sentiamo affine ai nostri gusti e alle nostre aspettative ci darà subito modo di selezionare molto materiale. Se la nostra testa ha già ben chiaro il carattere che dovrà avere la casa in questione, i nostri occhi andranno a soffermarsi solo sulle immagini che trasmettono quella sensazione. Ovviamente anche il web è molto utile in questo tipo di ricerca e ci permette di andare subito al punto, dandoci la possibilità di selezionare brand o siti dedicati e di scaricare immagini di oggetti di design che sappiamo già voler inserire nel progetto.

Non è necessario sovraccaricare la tavola di informazioni, a volte l’essenzialità è la chiave di comunicazione più efficace; metteteci del vostro però, fate trasparire la vostra personalità e il vostro modo di immaginare le cose.

Voglio mostrarvi un moodboard che ho realizzato durante un corso di Interior Design che ho frequentato. Mi era stato chiesto di ipotizzare la progettazione di un appartamento destinato a tre studenti stranieri , due ragazzi e una ragazza, appena stabiliti a Milano per frequentare dei corsi di aggiornamento all’università. Il clima della casa doveva essere giovanile e poco formale; gli ambienti versatili e arredati con materiali resistenti e facilmente pulibili. Dovevo utilizzare uno stile prevalentemente nordico con materiale ecofriendly ma lowcost, insomma un bel progetto…..ecco il moodboard di ispirazione per l’appartamento in questione:

 

IMG_2515 (1)

Non è necessariamente l’Interior Designer a servirsi del moodboard, chiunque può sbizzarrirsi nel crearne uno, magari durante la ristrutturazione del proprio appartamento. A volte le immagini valgono più di mille parole.

Vorrei concludere mostrandovi lo splendido lavoro fatto dallo Studio Marco Piva all’interno di Made Expo 2017.

E’ una mostra che mira ad interpretare lo spirito delle grandi metropoli. Attraverso un attenta e mirata selezione, l’architetto Marco Piva compone una serie di MOODBOARDS ispirati ad alcune grandi città, per ciascuna di esse il progettista dispone di materiali, finiture, textures e patterns diversi, che vanno a creare delle “opere materiche” eleganti e raffinate dove il prodotto è il vero protagonista.

E’ incredibile come Marco Piva sia riuscito a catturare l’essenza di queste città trasferendo su tavola emozioni e sensazioni:

MUMBAI
MUMBAI

 

MOSCA
MOSCA

 

VENEZIA
VENEZIA

 

PARIGI
PARIGI

 

MILANO
MILANO

 

londra.jpg
LONDRA

 

LOS ANGELES
LOS ANGELES

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: