STILE, SCEGLI IL TUO!

La tua casa, il tuo stile! Certo, la nostra casa ci deve somigliare deve parlare di noi e soprattutto con noi. A prescindere da quanto tempo passiamo  in casa trovo sia importante avere delle affinità con l’ambiente in cui viviamo e in cui togliamo le maschere che molto spesso indossiamo al lavoro o in altri ambiti della nostra vita. Ecco perché il mio consiglio è quello di non seguire la moda del momento acquistando un oggetto perché icona o trendy, quell’oggetto deve parlare di voi deve avervi detto qualcosa (sì, sì gli oggetti ci parlano…). Avete mai notato che le case più belle sono quelle imperfette? Quelle che mischiano stili e oggetti diversi ma mandano un unico messaggio di armonia e affinità con la persona che vi abita. Detto questo penso sia importante quando si arreda una casa avere le idee chiare quanto basta per dare un imprinting di base dal quale partire per arricchirla pian piano di esperienze, colori, tessuti, libri, foto, acquisti impulsivi, ricordi di viaggio, mobili di famiglia, tecnologia….

Esistono molti stili dai quali prendere spunto e ritrovarsi un po’,  partiamo da quelli più in voga al momento (e quindi più identificabili).

STILE NORDICO

E’ lo stile del momento, utilizza una base colore molto chiara preferibilmente bianca che viene arricchita da elementi d’arredo in legno chiaro (betulla e acero chiaro) e materiali ecofriendly. I tessuti richiamano le scale dei grigi e le tonalità neutre. Anche le forme sono per lo più arrotondate e armoniche (curvatura del legno) e confermano il forte legame con la natura che questo stile vuole rappresentare. Io personalmente lo preferisco quando viene un po’ “sporcato” da elementi “disturbanti” come quadri o cuscini ironici.

living 3

8e4ca092d6d6af1766dac3adfe9833af
Palette colori
alvar aalto
Poltrona Alvar AAlto
normann-copenhagen-logo
Brand suggerito

STILE INDUSTRIALE

Design Industriale: oggetti progettati in funzione di una loro produzione seriale.  Immaginiamo un ambiente destinato alla produzione di oggetti (l’involucro)  che è stato declinato a funzione abitativa e complementi d’arredo che mischiano l’uso di metallo, vetro e tubolari in acciaio mentre le pareti sono spesso lasciate grezze (mattoni a vista o cemento spatolato).

stile industrial

4f59683cec660bca11a64802aa69db7d
Palette colori
sedie tolix
Oggetto di Design – Sedia Tolix

STILE ETNICO

Stile che ripropone atmosfere e colori tipici di alcune etnie come quelle nord africane e del vicino Oriente. Si avvale di una forte presenza dell’elemento tessile (tappeti, cuscini) e di oggetti in legno finemente intarsiato.

stile etnico

9ccfc05c5b5b9fd4a10f5c177aa6e583.jpg
Palette colori
specchio-anish-maison du monde
Specchio Anish – Maison du Monde

STILE VINTAGE

Utilizzato come aggettivo vintage sta ad indicare lo status ed il valore di un oggetto prodotto almeno un ventennio prima del tempo presente. Alcuni oggetti della nostra infanzia (e non c’è bisogno di essere dei matusalemme) ora appartengono a pieno diritto alla categoria vintage, mi spiego, siete tra quelli che hanno utilizzato da bambini il telefono con la rotella…? Lo stile vintage viene comunemente suddiviso in decenni, io personalmente preferisco quello fifties, ricordate la cucina di Marion Cunningham in Happy days?

casa vintage

marion

SMEG
Frigo SMEG

STILE ECLETTICO             

E’ lo stile perfetto per le persone come me sempre alla ricerca di qualcos’altro e mai sicure di niente…consiste nel conciliare e fondere in modo più o meno organico diversi generi e stili, facendo attenzione che gli oggetti siano legati tra loro da un filo di colore, da una sensazione e soprattutto dalla personalità del proprietario di casa.

ECLETTICO.jpg

Le decorazioni da parete di MIHO si adattano perfettamente a questo stile. Io le adoro tutte, per ora mi sono fermata alla testa di cervo Blossom ma vi assicuro che sono tutte bellissime e coloratissime, date un’occhiata su http://www.mihounexpectedshop.com/

IMG_2676

STILE SHABBY CHIC

Apparentemente contraddittorio questo stile unisce i termini Shabby (malconcio, malandato) e chic (elegante). Esistono varie tecniche per ridipingere un mobile in stile shabby (fatto da voi vi darà molta più soddisfazione), tuttavia troverete moltissimi negozi dedicati a questo genere. Il mio consiglio è quello di tener fede all’origine del termine e di utilizzare anche mobili usati e recuperati in cantina, a casa della nonna, ridipingerli di bianco e decaparli (su youtube trovate diversi tutorial che vi mostrano come fare). L’effetto “shabby” è assicurato, per lo “chic” sbizzarritevi con tessuti (il lino la fa da padrone) e fiori (veri, di stoffa, dipinti..)

Retro interior with chairs and cups of tea

Suggeritissimo il blog di Sarah Tognetti http://www.shabbychicinteriors.it/

STILE BOHO CHIC

Ho sempre associato questo stile alle persone anticonformiste, in particolare a quelle persone che lo stile non lo studiano ma lo fanno. Non serve essere un artista scapigliato per avere una casa bohémien, bisogna innanzitutto non fissare regole anzi la libertà d’espressione è la prima cosa. Osate quindi con i colori, mixate diversi patterns e accostate oggetti di diversa provenienza, fatevi trasportare da atmosfere lontane e suggestioni rètro il tutto rivisitato in chiave ironica. D’altronde questo stile prende il nome dallo stile di vita completamente sregolato degli artisti parigini di fine 800 che si avvicinavano alla povertà per liberarsi di tutti gli stereotipi e gli obblighi sociali del tempo. Per arredare la vostra casa in stile boho chic lasciate da parte la razionalità e metteteci un pizzico di follia!

boho chic 2

boho chic

Ovviamente ogni stile ha molte sfaccettature e può essere reinterpretato in svariati modi, qui abbiamo solo messo le basi da cui partire, sta a voi personalizzare il tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: